Ricetta dei bucatini all’amatriciana


Ricetta dei bucatini all’amatriciana

Tra i piatti più conosciuti della cucina romana ci sono sicuramente gli spaghetti o bucatini all’Amatriciana, ma in realtà questo piatto tanto amato e tanto noto, è originario della città di Amatrice e furono proprio i pastori che con i loro spostamenti fecero conoscere questa goduriosa ricetta agli abitanti di Roma. E’ un piatto fatto di ingredienti semplici e genuini ma allo stesso tempo ha bisogno di tante piccole accortezze per prepararlo a puntino!

In origine questo piatto non prevedeva l’uso del pomodoro e solo quando alla fine del ‘700 questo straordinario ingrediente entrò nelle cucine, fu aggiunto alla sua preparazione donando al piatto quel tocco in più che lo rende unico e inimitabile!

Veniamo quindi alle dosi e alla preparazione.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

– 500 g di spaghetti o bucatini

– 125 g di guanciale di Amatrice

– un cucchiaio di olio extravergine di oliva

– vino bianco secco q.b.

– 400g pomodori pelati

– peperoncino

– 100 g di pecorino

– sale

Procuratevi per prima cosa una padella grande e di ferro e versateci l’olio, il peperoncino e il guanciale tagliato a pezzetti e fate rosolare il tutto a fiamma viva. Aggiungete quindi un pochino di vino bianco secco. Una volta fatto togliete dalla padella il guanciale avendo cura di scolarlo per bene e mettete da una parte, questo per evitare che si indurisca e renda troppo salato il condimento.

Aggiungete a questo punto il pomodoro, il sale e fate cuocere; quando sarà pronto unite di nuovo il guanciale e fate insaporire tutto insieme.

Ora potete cuocere la pasta, scegliendo tra spaghetti o bucatini. Scolatela al dente e poi mettetela in una ciotola capiente insaporite con il pecorino e poi aggiungete la salsa con pomodoro e guanciale. Mescolate tutto insieme e poi fate le porzioni.

Servite subito a tavola e se volete aggiungete su ogni piatto altro pecorino.